Credit Agricole Mutuo 100

Credit Agricole Mutuo 100: Condizioni, Requisiti e Opinioni dei Clienti

Credit Agricole scende di nuovo in campo, nonostante questo periodo di forte incertezza sanitaria ed economica che il nostro Paese sta attraversando, per aiutare i cittadini ad acquistare la propria abitazione a condizioni estremamente vantaggiose.

Oggi non andremo ad analizzare tutte le formule proposte dalla Banca, bensì ci concentreremo solo su Gran Mutuo 100. Avete capito bene, un finanziamento della spesa di acquisto pari al 100%, che non vi costringerà a sborsare inizialmente neanche un centesimo. E’ proprio l’anticipo infatti che blocca molte famiglie dall’acquistare la prima proprietà immobiliare; da spese notarili, fino al pagamento di periti e catasto, la somma si accumula, necessitando di una cifra considerevole che non tutti hanno subito a portata di mano.

Non perdiamo altro tempo in chiacchiere, ed andiamo a scoprire insieme cosa ci riserva il Gran Mutuo 100 di Credit Agricole!

Gran Mutuo 100, condizioni e caratteristiche principali

Come vi abbiamo accennato in precedenza, il Gran Mutuo 100 concede al beneficiario tutta la somma di denaro necessaria per l’acquisto della prima abitazione, comprese le spese legate al passaggio di proprietà o alla supervisione da parte del perito tecnico.

Tuttavia Credit Agricole impone una condizione particolare su questa formula mutuaria, valida infatti soltanto per le determinate abitazioni appartenenti ad iniziative commerciali legate alla banca stessa. Ciò significa che nella lista di abitazioni proposte potremo sicuramente trovare immobili pignorati, appena costruiti o ristrutturati, o addirittura lasciati in concessione alla Banca stessa alla morte del proprietario.

Una condizione che non si rivela essere limitante tanto quanto potremo pensare inizialmente, visto che attualmente l’istituto bancario possiede o è legata indirettamente a migliaia di immobili sparsi su tutto il territorio. Chiarita questa condizione, successivamente troviamo quelle legate all’età e alla durata del mutuo. Il richiedente non deve superare i 75 anni di età alla data di estinzione completa del debito, altrimenti la domanda verrà bloccata in partenza.

Il mutuo partirà da una durata minima di 5 anni, fino ad un massimo di trent’anni. Anche in questo caso, qualora il reddito del richiedente non fosse in grado di rispettare il limite di rate nel corso degli anni, la domanda verrà rigettata. L’operazione potrà essere gestita a tasso fisso o a tasso variabile, a seconda di quanto concordato in partenza con la Banca.

credit-agricole-mutuo-100

Requisiti indispensabili

Effettuare la domanda per accedere al Gran Mutuo 100 di Unicredit è davvero molto semplice. Innanzitutto dovremo collegarci al portale ufficiale dell’istituto, e successivamente recarci nell’area riservata ai clienti. Una volta fatto ciò, dovremo scarica la domanda sul nostro pc, sotto forma di file pdf, e procedere alla sua compilazione.

Qualora desideriate informazioni più approfondite e dettagliate riguardo questa formula mutuaria, vi consigliamo di prenotare un appuntamento in filiale. In filiale verrete seguiti passo per passo da un consulente finanziario, che sbrigherà ogni pratica burocratica al vostro posto. Tornando a noi, i requisiti richiesti da allegare alla domanda prevedono una fotocopia della propria carta d’identità, una fotocopia del proprio codice fiscale ed il documento di reddito.

La Banca potrà richiedervi anche un garante, che è sempre buona norma menzionare all’inizio, di modo tale da non far congestionare tutto l’iter burocratico e prolungare ulteriormente l’attesa. Il garante è colui che si assume la responsabilità del debito qualora il richiedente originale non riuscisse a provvedere all’estinzione totale o parziale. Credit Agricole provvederà a comunicarvi l’esito della richiesta entro 30 giorni, per posta elettronica o tramite l’area personale sul portale ufficiale.

Opinioni dei clienti

Una forma mutuaria senza dubbio diversa da quella che siamo abituati a vedere tutti i giorni, che ci concede un finanziamento del 100%, in grado di coprire sia il valore dell’immobile, che le spese ad esso legate. Come detto anche in precedenza, un’opportunità da sfruttare per tutti coloro che non possono o non sono disposti ad anticipare le spese iniziali d’acquisto, che generalmente partono da una soglia di 5000 euro.

I clienti che hanno già aderito a quest’iniziativa, accettando quindi l’acquisto esclusivamente di un immobile legato alla Banca, si sono detti soddisfatti principalmente per due motivi. Innanzitutto vi è l’opportunità di scegliere il tasso in partenza, caratteristica da non sottovalutare. Scegliendo infatti un tasso fisso la rata mensile resterà di pari valore nel tempo, mentre scegliendo il tasso variabile potrà aumentare o diminuire a seconda degli andamenti di mercato.

Dopodiché vi è anche la possibilità di stipulare un mutuo di durata trentennale. Una pratica molto diffusa in passato, ma che oggi viene sempre più spesso declinata dalle varie Banche proprio per via dei continui cambiamenti economici che avvengono nella società. Avere a disposizione un mutuo trentennale permette di affrontare la spesa con molta più serenità, senza gravare in maniera eccessiva sul bilancio familiare di fine mese. Infine dobbiamo dedicare qualche riga anche ai tempi di approvazione del mutuo.

L’iter si rivela infatti essere abbastanza lungo, ed inadatto a coloro che cercano un immobile nel minor tempo possibile. Tuttavia dobbiamo ricordarci che consentendo un finanziamento del 100% Credit Agricole si assume tutto il rischio economico da esso derivante, motivo per cui deve poter analizzare in maniera minuziosa la situazione economica del richiedente.

Prima di lasciarvi decidere se questa tipologia di mutuo si adatta o meno alle vostre esigenze, vi ricordiamo che per ulteriori domande potete rivolgervi alla sezione di assistenza presente nel sito ufficiale della Banca, che vi permetterà di mettervi in contatto con un operatore e chiarire ogni vostro dubbio a riguardo.