Sospensione Mutuo Unicredit

Sospensione Mutuo Unicredit per Covid e Altri Motivi. Come Fare la Richiesta?

Un momento di assoluta incertezza quello che il nostro Paese ha vissuto nel 2020; milioni sono infatti i lavoratori dipendenti, gli imprenditori e le partite Iva in seria difficoltà a causa della riduzione dei turni lavorativi. Con l’obbiettivo di far fronte a questa situazione nel migliore dei modi, Unicredit ha lanciato un’iniziativa davvero degna di nota, che da la possibilità ai lavoratori, colpiti dal Covid o da altre problematiche, di richiedere la sospensione del mutuo.

Considerando gli aiuti statali che tardano ad arrivare, e i tantissimi bonus non ancora erogati per imprecisati motivi, si tratta di una reale mano d’aiuto in grado di dare un sospiro di sollievo in una situazione attualmente critica.

Non perdiamo altro tempo in chiacchiere, ed andiamo a vedere insieme nel dettaglio, passo per passo, come accedere alla sospensione mutuo Unicredit, che vi ricordiamo essere valida non solo per Covid, ma anche per altri motivi; iniziamo subito!

Come funziona la sospensione mutuo di Unicredit?

Come accennato in precedenza, è un vero e proprio stop al pagamento delle rate del mutuo quello proposto da Unicredit, mirato ad aiutare tutti i cittadini che attualmente si trovano in difficoltà economica. Come possiamo apprendere dal comunicato stampa rilasciato da Jean Pierre Mustier, a guida del gruppo di credito, attivare subito la sospensione è davvero molto facile, e completamente legale anche per tutti coloro che hanno usufruito o devono ancora usufruire degli aiuti emanati dal Governo.

Innanzitutto il congelamento dei pagamenti può essere richiesto da tutti coloro che sono titolari di un mutuo per la prima casa, adibita ovviamente ad abitazione principale. Ciò significa che restano escluse dall’iniziativa tutte le seconde case e le proprietà fuori dallo stato abitativo. La sospensione può essere rilasciata fino ad un massimo di 18 mesi; un anno e mezzo durante il quale il titolare sarà completamente esentato dalla rata mensile. Ovviamente il periodo di blocco verrà calcolato dalla Banca in base allo stato attuale della propria attività lavorativa.

Tutti coloro che hanno subito una sospensione lavorativa dai 30 ai 150 giorni avranno diritto ad un congelamento delle rate pari a 6 mesi. Questa soglia si alza fino ad arrivare a 12 mesi nel caso la sospensione lavorativa abbia tra i 151 e 302 giorni di durata effettiva. Infine potranno godere di 18 mesi, tetto massimo, coloro la cui attività lavorativa è stata bloccata per più di 302 giorni.

E’ nostro dovere precisare che la sospensione si applica fino ad un valore complessivo del mutuo di 400.000 euro, soglia all’interno della quale vengono ammessi anche i mutui ottenuti tramite il Fondo Garanzia organizzato da Consap. Il rinnovo del pagamento avviene automaticamente una volta scaduto il termine di blocco concesso dalla Banca, tuttavia il creditore può in qualsiasi momento fare richiesta per la ripresa normale del pagamento.

unicredit-sospensione-mutuo

Dove scaricare il modulo pdf per la richiesta e quali documenti presentare?

Ora che abbiamo compreso insieme quali sono i requisiti per poter accedere alla sospensione del mutuo gestita da Unicredit, passiamo alla parte pratica, ovvero i documenti che dovremo presentare per avviare la pratica burocratica. Innanzitutto sarà necessario scaricare il modulo PDF intitolato “Modulo di richiesta sospensione rate“, presente sul sito ufficiale di Unicredit. Il sito è accessibile sia da smartphone che computer, motivo per cui sarà sufficiente scaricare il file, procedere alla stampa e infine alla sua compilazione, facendo attenzione a non tralasciare alcun campo, altrimenti la richiesta non potrà essere elaborata correttamente. Una volta fatto ciò, si apriranno due strade a nostra disposizione, ognuna dedicata a scenari diversi.

La prima strada si applica per tutti coloro che hanno perso il proprio posto di lavoro o hanno dato le dimissioni; in questo caso i titolari di mutuo dovranno avere cura di presentare la lettera di licenziamento firmata dal datore di lavoro, o la lettera di dimissioni per giusta causa.

La seconda strada, dedicata alla riduzione dell’orario lavorativo di cui abbiamo parlato in precedenza, prevede la presentazione della busta paga, sulla quale sono riportati tutti i dati relativi alla prestazione lavorativa effettuata. Ovviamente sarà obbligatorio presentare anche una copia del proprio documento di identità in corso di validità, una copia del proprio codice fiscale anch’esso in corso di validità e non prossimo alla scadenza, ed una copia del permesso di soggiorno, richiesta solo per lavoratori provenienti da Paesi al di fuori dell’Unione Europea.

Numero verde e ulteriori contatti per l’assistenza

Qualora necessitiate di assistenza per procedere alla richiesta di sospensione del mutuo, potete chiamare subito il numero verde riservato ai clienti: 800 575 757. Qualora non abbiate l’opportunità di usufruire del numero gratuito, potete sempre rivolgervi al servizio di messaggistica istantanea integrato nel sito ufficiale del gruppo bancario; in pochi secondi verrete messi in contatto con un consulente che vi aiuterà nella risoluzione di ogni problematica.

Prima di concludere vi ricordiamo che tutta la procedura di richiesta che abbiamo scoperto ed analizzato oggi può essere effettuata completamente online senza doversi necessariamente recare in sede fisica. Senza dubbio un’ulteriore presa di responsabilità di Unicredit, che cerca di limitare al massimo gli spostamenti e gli assembramenti dei propri clienti promuovendo l’home banking.